Privacy e Navigatori 

Browsers, Internet & Anonimità

 

 

Anonimità e Navigatori

È ben noto ed ampiamente documentato che Nescape e Microsoft Internet Explorer mantengono una schiera di files contenenti informazioni circa il tuo lavoro su Internet. Questi files non sono trattati come le famose cookies: alcuni di questi contengono squisiti dettagli circa le pagine Web visitate, la tua attività nei gruppi Usenet, email inviati dal tuo navigatore e molto altro.

 

Anonimità e Temporary Internet File

Chiunque abbia accesso al tuo computer, sarà in grado di spiare agevolmente tutto ciò che hai visitato (anche pagine Web protette con password) semplicemente aprendo il file Temporary Internet, ove Windows stocca tutto il tuo lavoro sul Net. (Evviva la tua anonimità!) 

 

Puoi utilizzare questa funzione per rileggere offline le pagine Web che hai visitato e memorizzare eventualmente ciò che ti interessa in un file magari protetto creato ad hoc. Ma non dimenticare poi di cancellare il contenuto del Temporary Internet, se vuoi salvaguardare la tua privacy dagli occhi di terzi.

 

 

Anonimità e Spionaggio nel Net

Un'altro attacco alla tua anonimità ben piu strutturato, è rappresentato dal fatto che, ogni volta che ti colleghi sul Net, sei suscettibile di farti carpire tutta una serie di dati personali.

 

Più in particolare, ecco alcune delle informazioni che possono essere raccolte  quando visiti una pagina Web:

  1. Il tuo indirizzo IP: L'indirizzo IP è la tua identità su Internet ed è similare ad un numero di telefono: ciascuno deve avere un indirizzo IP per poter comunicare su Internet. Salvo i casi di indirizzo IP statico (servers/connessioni Internet via cavo) l'IP è normalmente dinamico e varia ogni volta che ci si collega sul Net. Una volta collegato, il tuo server provider ti assega l'IP per la sessione. Per verificare il tuo IP: collegati su Internet, esegui Start > Run > e scrivi WINIPCFG > OK. Se utilizzi Windows 2000, scrivi IPConfig.

  2. Il nome del tuo computer: Se il tuo computer è configurato come parte di un network che usa un domain, allora il tuo computer avrà il nome dell'ospitante.

  3. Cookies: I cookies sono file di testo piazzati nella tua macchina. I cookies persistenti restano nel tuo sistema fino alla data di scadenza (anche fino al 2038!). Sono usati per rintracciare visitatori ripetitivi su un lungo periodo.

  4. Tu arrivi da qui: Queste sono informazioni ad uso del "referente". Il tuo browser invia queste informazione al sito Web quando attivi un link. Sono usate dai siti Web per verificare cosa hanno eseguito i visitatori per arrivare al sito e quali parole chiave di ricerca hanno usato.

  5. Il tuo sistema operativo e il tuo navigatore: Ancora una volta il tuo browser invia queste informazioni, quando viene fatta una richiesta in tal senso. Queste informazioni sono usate per raccogliere dati sull'utilizzatore, sulla base del browser utilizzato.

  6. Un trace route per rintracciare ogni computer: Rintraccia il tuo segnale attraverso Internet al server Consumer.net. Questo utilitario documenta ogni "balzo" del tuo segnale attraverso Internet. Normalmente questo và dall'utilizzatore al suo Internet provider, quindi al backbone del provider dell'utilizzatore (un provider backbone è il provider maggiore che può trasferire dati alla maggior parte degli altri providers maggiori). Questo provider backbone transferisce il segnale al provider backbone Consumer. net ed eventualmente il segnale raggiunge il server Consumer.net.

  7. Chi ha registrato il tuo domain: Questo comando cerca il nome del tuo computer e il nome del domain (come Consumer.net, AOL.com, ecc). Viene effettuata una ricerca nella bancadati che contiene la registrazione del tuo domain (che é disponibile al pubblico) ed i risultati sono evidenziati.

  8. Come è configurato il tuo domain: Quando un domain è configurato su Internet, vengono rese disponibili delle informazioni certe, nel file di configurazione del DNS (Domain Name Server). Viene pertanto effettuata una ricerca nel tuo domain name che transferisce i file di configurazione relativi al tuo domain.

  9. Chi detiene il tuo network: Anche questo comando usa la bancadati delle registrazioni Internet. Viene eseguito un comando Who is (chi è ) sull'indirizzo IP dell'utilizzatore. Esistono tre raggruppamenti principali di indirizzi IP: America, Asia e Pacifico ed Europa.

Se vuoi verificare tu stesso come e cosa ti leggono nel tuo computer, puoi effettuare un rapido test cliccando qui  

Tieni presente che questo non è un test particolarmente sofisticato. Spesso uno snooper dedicato (termine americano indicante colui che ficca il naso) può apprendere molto, ma molto di più.

Anonimità, Anonymizer e Proxy Server

Esistono pertanto diverse situazioni per le quali ciascuno di noi vorrebbe visitare un sito mantenendo l'anonimato. Allora perchè non vendere un nome fittizio invece del tuo? Vediamo come.

 

ANONYMIZER 

Puoi navigare il Web in forma anonima con l'aiuto di servizi anonimizzanti (brutta parola, ma rende l'idea). Uno di questi si chiama Anonymizer.

  

Vai nel loro sito Web ed esegui semplicemente l'indirizzo della pagina Web che desideri visitare: Anonymizer si collegherà al tuo posto, nascondendo in tal modo i dati della tua macchina. 

 

Devi scegliere fra servizio gratuito o pagante, considerando che il servizio gratuito implica diverse limitazioni, quali un'attesa di diversi secondi prima di caricare una pagina e la ricerca limitata solamente a pagine HTTP (pagando, avrai accesso anche all'FTP e HTTPS).

 

PROXY SERVER

Un'altro metodo per navigare il Web in forma anonima è quello di utilizzare un proxy server. Un proxy server è simile all'anonimizzante (in altre parole le pagine Web sono ricercate dal proxy stesso e non dalla persona che naviga) e ti consente di nascondere il tuo indirizzo IP, ovvero la tua reale locazione geografica.

Esistono peraltro due fattori fondamentali nella scelta di un proxy server

1) Si tratta di un proxy pubblicamente accessibile?

Molti proxy servers restringono l'accesso sulla base dell'indirizzo IP di chi si collega. In altre parole se tu hai un conto con xxx.com, non puoi usare l'yyy.com proxy server, perché l'accesso ti sarà vietato.

 

2) È realmente anonimo il mio proxy?

Non tutti i proxy servers sono realmente anonimi. Alcuni consentono infatti all'amministratore del sito Web visitato attraverso il proxy, di identificare l'indirizzo IP di chi accede al proxy stesso, cioè il tuo reale IP. 

 

Clicca sul bottone qui sotto per effettuare un test di anonimità del tuo proxy: 

 

 Test di Anonimita Proxy Server

Se otterrai il messaggio: proxy server is detected, vuol dire che hai dei buchi di sicurezza nel tuo proxy e il tuo IP verrà dichiarato. 

 

Se il messaggio sarà: proxy server is not detected, vuol dire che é tutto ok e la tua anonimità è garantita.